Crescita Immatricolazioni 2015: Auto nuove e usate

Immatricolazioni

La Motorizzazione ha immatricolato nel mese di Ottobre 2015 132.929 autovetture, con una variazione di +8,56% rispetto a Ottobre 2014, durante il quale ne furono immatricolate 122.445.

Nello stesso periodo di Ottobre 2015 sono stati registrati 433.280 trasferimenti di proprietà di Auto usate, con una variazione di +1,55% rispetto a Settembre 2014, durante il quale ne furono registrati 426.651.

Nel mese di Ottobre 2015 il volume globale delle vendite (566.209 autovetture) ha dunque interessato per il 23,48% auto nuove e per il 76,52% auto usate.

Le Immatricolazioni rappresentano le risultanze dell’Archivio Nazionale dei Veicoli al 31.10.2015, mentre i dati relativi ai trasferimenti di proprietà si riferiscono alle certificazioni di avvenuto trasferimento di proprietà rilasciate dagli Uffici Provinciali della Motorizzazione nel mese di Ottobre 2015 e rappresentano le risultante dell’Archivio Nazionale dei Veicoli alla data del 31.10.2015.

Nel periodo Gennaio-Ottobre 2015 la Motorizzazione ha in totale immatricolato 1.330.005 autovetture, con una variazione di +14,67% rispetto al periodo Gennaio-Ottobre 2014, durante il quale ne furono immatricolate 1.159.833. Nello stesso periodo di Gennaio-Ottobre 2015 sono stati registrati 3.743.771 trasferimenti di proprietà di auto usate, con una variazione di +7,08% rispetto a Gennaio-Ottobre 2014, durante il quale ne furono registrati 3.496.161.

 

Schede di Dettaglio sulle nuove Immatricolazioni e sui passaggi di proprietà usato di Ottobre

Ottobre 2015 – nuove immatricolazioni

Ottobre 2015 – passaggi proprieta usato

 

MCTCNet2: Pubblicazione Circolare R.U. 21772 del 24 Settembre 2015

mctcnet2

In data odierna è stata pubblicata la circolare R.U. 21772 del 24 settembre 2015: Processo di implementazione del protocollo MCTCNet2, semplificazioni e modifiche alle procedure di prova. Pubblicazione del testo unico.

La Circolare accoglie le richieste delle Associazioni di categoria di semplificare alcune procedure di prova per rendere più efficiente il processo di revisione dei veicoli.

La Circolare definisce alcuni miglioramenti da apportare ai software, al fine di prevenire ed eliminare alcune operazioni di prova non conformi al protocollo MCTCNet2.

La Circolare annuncia il riordino di tute le circolari emesse per MCTNet2 con la pubblicazione della 1° Edizione del Testo Unico MCTNet2, documento che verrà reso pubblico sul Portale del CSRPAD.

E’ stato aggiornato il Manuale dedicato per i funzionari in forza alle UUMC, introducendo una linea guida da seguire in sede di verifica presso le Officine autorizzate.

 

Circolare R.U. 21772 del 24 Settembre 2015: 44_Circolare MCTCNet2 prot 21772 del 24 settembre 2015

Revisioni Veicoli Industriali: nuove procedure

Veicoli Industriali Revisione

Dal 9 Aprile sono disponibili le nuove procedure informatiche relative alle operazioni tecniche per la revisione dei veicoli, che riguardano sia le sedute svolte presso le sedi della Motorizzazione civile, sia quelle presso le officine autorizzate. Lo rende noto il Ministero dei Trasporti attraverso una circolare.

Per quanto riguarda le revisioni presso la Motorizzazione, la nuova applicazione informatica consente di creare uno slot indicando vari parametri (ufficio, descrizione sede, data operazione, fascia oraria, tipo veicolo, etc.), delineando un sistema di prenotazione legato non più al numero dei veicoli per ogni turno di revisione, ma alladurata temporale di ogni turno, consentendo all’utente di visualizzare il numero di prenotazioni inserite in uno slot e distinguerle per tipologia di veicolo, massa e numero degli assi.
La durata delle operazioni di revisione dei mezzi pesanti è così fissata: 15 minuti per gli autoveicoli a 2 assi di massa complessiva superiore a 3,5 t; 20 minuti per gli autoveicoli a 3 assi di massa complessiva superiore a 3,5 t; 10 minuti per i rimorchi di massa complessiva superiore a 3,5 t.

La circolare conferma che le prenotazioni per le operazioni tecniche svolte fuori sede possono essere effettuate dalla Motorizzazione, dagli studi di consulenza automobilistica e anche dalle imprese per il proprio parco circolante.
Una volta inserita la targa, il sistema individua automaticamente le caratteristiche del veicolo ed indica il tempo necessario per svolgere la revisione. Al momento della prenotazione si può anche inserire la “richiesta di urgenza”, previo pagamento del relativo diritto di motorizzazione.

Per quanto riguarda le revisioni fuori sede, accogliendo le richieste dell’associazione Anita, la nuova procedura consente agli operatori professionali, dal secondo giorno antecedente alla data di revisione e fino alle ore 12:00 del giorno precedente l’operazione, di poter modificare o inserire il 25% del numero delle prenotazioni inserite fino al 3° giorno lavorativo antecedente alla revisione.

fonte: trasporti-italia.com

Vedi circolare del Ministero dei Trasporti del 9 Aprile: Procedure operative Revisoni veicoli industriali